Domenica 28 ottobre 2018
in 120 città dell'olio italiane

Santadi (CI)



Santadi è un centro sulcitano, a 60 chilometri da Cagliari, nel sud-ovest della Sardegna, con tante peculiarità: grotte naturali e foreste, tradizioni enogastronomiche e archeologia. Si adagia in una fertile pianura, suddiviso dal rio Mannu in due nuclei urbani. Santadi è un paese del basso Sulcis di tremila e 500 abitanti, forte di una tradizione vinicola giunta ai vertici mondiali grazie al carignano. Ottimi sono anche i formaggi e prelibati i pani tipici cotti nel forno a legna: civraxiu, su coccoi, pane con ricotta e gerda (lardo di maiale). I dolci variano con le festività: amaretti, gueffus e pardulas. Buonissimi anche miele e olio d’oliva. La parte alta del paese si articola attorno alla parrocchiale di san Nicolò, risalente al XV secolo e ricostruita nell’Ottocento. In centro scoprirai le usanze sulcitane nella casa-museo sa Domu Antiga. Da visitare anche i musei del Libro e delle bambole. La manifestazione per eccellenza, a inizio agosto, è il Matrimonio Mauritano, con un cerimoniale improntato ad antiche tradizioni rurali. I carri addobbati e trainati da buoi accompagnano gli sposi vestiti in abiti tradizionali, seguiti da un corteo nuziale di gruppi folk di tutta l’Isola. A fine cerimonia, si celebrano riti beneauguranti.

PERCORSO

Il percorso della camminata tra gli olivi avrà inizio da “unu merau” situato alla periferia della frazione più popolosa del territorio comunale. Si tratta di un vecchio piccolo agglomerato per il ricovero e la gestione del bestiame (bovini)conservato benissimo, oggetto di piccoli interventi di ristrutturazione che non hanno inciso sulla struttura originale e che mantiene la sua funzione tutt’ora. Da lì, passando per il fiume, si attraversa un oliveto secolare e si giunge a “unu furriadroxiu” e poi ad un secondo, separato dal primo unicamente da una strada, per arrivare alla meta finale , una piccola altura da cui si ammira, a 360° una parte dello splendido territorio santadese fino alla montagna. I “furriadroxius” sono piccoli agglomerati di case che si trovano disseminati in tutto il territorio di Santadi e costituiscono una forma di insediamenti abitativi caratteristici dell’economia agro-pastorale e che connotano la conformazione urbana di questo paese, ognuno con una propria identità. In genere distanti l’uno dall’altro, taluni si trovano distanti dal centro anche 9/10 chilometri. Fino alla metà degli anni settanta del novecento erano molto popolosi, successivamente un pò per il calo demografico e per le emigrazioni e un po’ per il desiderio di insediarsi al centro, si sono spopolati ma sono tutt’ora abitati.  Notizie degli abitanti del luogo riportano la datazi one dei due “furriadroxius” che saranno visitati, all’ultimo ventennio del milleottocento.  

 

 

Itinerario

 Tempo di percorrenza: 2h 30min
 Lunghezza del percorso: 7Km
 Difficoltà: Media
 Luogo di partenza: Piazza G.Marconi
 Orario di partenza: 9:00
 Info: locosan@tiscali.it
 Telefono: 347/2194636

In questa città trovi

 Produttori di olio: 180
 Aziende olivicole: 180
 Frantoi: 2
 Eventi dedicati all'olio:

Matrimonio Mauritano 

Pane e olio


 Ricetta tipica a base di olio EVO:

“Pani indorau”


Cerca la città dell'Olio
che partecipa alla
Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi