Domenica 24 ottobre 2021
in 67 città dell'olio italiane

Radicondoli (SI)



A 510 metri sul livello del mare, con i suoi 1020 abitanti, il territorio di Radicondolisi trova a ovest di Siena, al confine con le province di Grosseto e Pisa, nell’area delle Colline Metallifere, Alta Valdelsa, al crocevia con Val di Merse e Val di Cecina. Il territorio comunale comprende, oltre al capoluogo, la frazione di Belforte, anch’esso agglomerato medioevale .Si arriva a Radicondoli attraverso una strada panoramica tutelata dalla Comunità Europea. Il territorio, che ha vissuto lo spopolamento delle campagne nel dopoguerra, ha mantenuto caratteristiche ambientali e paesaggistiche di raro valore, bellezza e perfezione.
Radicondoli, il cui nome è composto di due nomi di persona di origine germanica, “Radi” e “Cundulo” (o “Cundilo”), si ipotizza risalga all’epoca degli Etruschi e dei Romani a causa di alcuni insediamenti trovati sul posto. Queste tracce arcaiche sono tuttavia state cancellate dal successivo sviluppo del borgo in epoca medievale. Antica rocca eretta già nel X secolo di importanza strategica; di particolare interesse sono la cinta muraria e Porta Olla, la Chiesa del Crocifisso, il palazzo Berlinghieri, il Monastero di Santa Caterina e il Convento di San Francesco dell’Osservanza. Il territorio circostante è caratterizzato da diversi “habitat”: boschi di querce che circondano i paesi, le valli dei fiumi Cecina e Feccia i paesaggi surreali dei soffioni del Larderello. Questi ultimi, chiamati anche soffioni boraciferi, sono emissioni di vapore acqueo e gas contenenti acido borico ed altre sostanze che si sprigionano dal terreno in modo naturale attraverso spaccature o attraverso perforazioni artificiali. Radicondoli è all’avanguardia per le cure di malattie cutanee e respiratorie nella stazione idrotermale delle Gallerie. Inoltre nei dintorni di Radicondoli si arriva rapidamente ad altri borghi toscani e nella zona di Siena Chianti.

INFO PERCORSO

La Camminata avrà inizio nel centro storico di Radicondoli che verrà attraversato per intero dando modo di ammirare i Palazzi che hanno fatto la storia del paese e gli scorci più suggestivi che portano alle antiche mura passando per i “Disotti”. Usufruendo della vecchia strada che portava in paese, trasformata oggi in sentiero, entreremo in alcuni Poderi, La Fonte, Le Canterie, Le Bolli e ne attraverseremo gli uliveti insieme ad un accompagnatore e ai proprietari che potranno raccontare le proprie storie di vita e il modo in cui oggi si affrontano le sfide per coltivare un alimento “nobile” come l’olio extravergine di oliva con metodi biologici, naturali e non invasivi per l’ambiente. La camminata terminerà in località Pagliaia dove, per chi interessato, sarà possibile visitare il frantoio e fare un assaggio dell’ “olio novo” offerto dalla rete EVOlution di cui fan parte i principali  produttori di olio EVO di Radicondoli riuniti sotto un unico marchio. Inoltre si potrà fare una degustazione a pagamento e su prenotazione a base di prodotti locali curata dai ristoratori di Radicondoli.

NOTA – In caso di maltempo sarà possibile visitare la Sala Mostre di Palazzo Bizzarrini, all’interno della quale  sarà esposta una mostra di artisti. Le aziende su menzionate rimarranno aperte al pubblico, compreso il frantoio, dove i più curiosi, suddivisi in piccoli gruppi a causa del distanziamento imposto dalle restrizioni dovute al Covid19, potranno vedere e capire come viene prodotto l’olio extra vergine di oliva e quali sono gli accorgimenti necessari per fare un prodotto eccellente. Sarà anche possibile  effettuare, per chi si avvicina ora al mondo dell’olio, una breve introduzione alla corretta degustazione degli oli EVO.

Itinerario

 Tempo di percorrenza: 4h
 Lunghezza del percorso: 6 Km
 Difficoltà: Media
 Luogo di partenza: Piazza Gramsci
 Orario di partenza: 8.30
 Info: turismo@radicondolinet.it
 Telefono: 0577 790800

Cerca la città dell'Olio
che partecipa alla
Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi