Domenica 24 ottobre 2021
in 142 città dell'olio italiane

Maser (TV)



Maser è un  tipico e accogliente borgo della marca Trevigiana, ricco di natura, chiese e ville patrizie. Passeggiando fra le colline vi sarà facile incontrarle immerse in paesaggi verdeggianti e floreali, prima fra tutte la Villa di Maser, splendente capolavoro palladiano dell’arte cinquecentesca.  A piedi, in mountain-bike, a cavallo: potete inoltrarvi nel verde delle nostre colline in tanti modi, su e giù per sentieri che parlano di storia e di natura. Attorno alla sommità dei colli Sùlder e Collalto sono state riportate in vita le trincee e gli osservatori bellici della Grande Guerra. Da Forcella Mostaccin si può percorrere il sentiero didattico “Col de Spin”, con interessanti spunti paesaggistici, naturalistici e geologici. Il Colle di San Giorgio è punto privilegiato per gli amanti del bird-watching, con interessantissimi passaggi stagionali di uccelli migratori. Qua e là, alberi plurisecolari punteggiano il paesaggio, a testimonianza del rispetto della natura della nostra gente. Qui, dove borghi e campagne si fondono in un’armonia di colori e sensazioni, dove la natura è guidata dalla mano sapiente dell’uomo, ma sa anche presentarsi nella sua veste più selvaggia, è bello lasciarsi andare alla curiosità della scoperta, alla gioia del vivere, a sapori e suggestioni antiche. Davvero, questa parte di “Marca gioiosa”, tra Piave e Brenta, punteggiata di vigneti, orti e frutteti, ci coinvolge nel suo stile di vita, in cui il valore estetico è sempre presente, in ogni aspetto della quotidianità. Maser è, da secoli, un’isola felice. Fin dal 1500 questo territorio è stato scelto dalle famiglie nobiliari veneziane per trascorrere la villeggiatura, e sono sorte numerose ville, nella tipica tradizione veneta della villa intesa non solo come abitazione padronale, ma come fulcro della gestione economica della campagna circostante. Il clima temperato di Maser, riparata dai venti di tramontana e dalle correnti fredde del fiume Piave, offre una condizione ideale per tutte le coltivazioni, tra cui l’olivo, la vite e il ciliegio. Il susseguirsi delle colline, sulle quali è adagiata Maser, fa da sfondo al dolcissimo panorama, aperto sulla fertile pianura veneta. A pochi chilometri è Asolo, perla del turismo veneto ed internazionale, a trenta chilometri Treviso ed il suo centro medievale, a cinquanta chilometri Venezia. Maser e le altre frazioni del Comune vi aspettano. Crespignaga, Coste, Madonna della Salute e Muliparte offrono, ciascuna, curiosità e piccoli gioielli che meritano una visita.

INFO PERCORSO 

Nell’ambito della Giornata nazionale “Camminata tra gli Olivi”, promossa dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio, il Comune di Maser e la Pro Loco di Maser , in collaborazione con  Scarpe Bianche e gli Alpini di Coste-Crespignaga- Madonna della Salute organizzano la Camminata tra gli Olivi dei colli Maserini.

 

Si parte dalla dalla Chiesa di Crespignaga costruita lì dove alcuni pellegrini o crociati, all’inizio del Mille, eressero un ospizio dedicato a san Giacomo, che più tardi divenne monastero. Attualmente è visibile nelle forme del XVIII secolo, quando la nuova chiesa venne dedicata a san Bartolomeo. Si sale lungo la via Collina ricca di oliveti fino a raggiungere un punto di osservazione del sito del Castello di Crespignaga distrutto nel 1338 durante gli scontri Carraresi e Venezia.  Con il sentiero 51A attraverso gli oliveti si raggiunge l’Oratorio San Vettore e la baita degli Alpini pe Sun ristoro.  Si prende il sentiero 53 con lo sguardo alla chiesetta di San Giorgio, oratorio probabilmente costruito, tra l’VIII e il X secolo. Raggiunta la valle Costa Bona si inizia la discesa attraverso gli olivi e poi nel bosco.

Curiosità. Sopra di noi abbiamo un corridoio migratorio estivo caratterizzato dal passaggio di falchi pecchiaioli, poiane, sparvieri, nibbi bruni, cicogne nere e molte altre specie di uccelli veleggiatori.

Infine attraversando il letto del ruscello si raggiunge via S. Giorgio e successivamente le case Zandonà e la Chiesa di Coste dedicata. San Tommaso Apostolo, risalente probabilmente alla fine del X secolo. Da qui si ritorna brevemente alla partenza.

La Villa di Maser Patrimonio dell’Umanità UNESCO

LA VILLA DI MASER realizzata da Andrea Palladio nel 1550 si offre oggi al turista in tutta la sua bellezza, grazie anche alla cura che hanno saputo darle le varie nobili famiglie che vi si sono succedute come proprietarie, ed in particolare l’attuale.

Olivo e il territorio. 

Epoca romana e medioevale. Presenza evidenziata negli atti notarili e negli scritti dell’epoca. Epoca moderna (progetto ATO con Franco Vettoretti (da 20.000 piante nel 1990 a  260.000 piante ad oggi in tutta la provincia di Treviso  da 30 ettari  a circa 800 ettari con un impatto importante dal punto di vista paesaggistico)

Maser dal 2019 diventa Città dell’Olio.

Nel territorio di Maser abbiamo 80 piccoli produttori. Caratteristiche del nostro olio EVO, bassa acidità tra il 0,10 e il 0,20 , buona presenza di polifenoli. Alla degustazione fruttato e  al palato leggermente amaro e  piccante.

NOTA – Consigliato uso scarpe da trekking) Il percorso è adatto a famiglie e bambini, presenta però alcuni tratti su sentiero sterrato con spazi limitati. Non è adatto a persone con difficoltà motorie, è sconsigliato l’uso di passeggini.

 

Itinerario

 Tempo di percorrenza: 2h 30min
 Lunghezza del percorso: 7,5 km
 Difficoltà: Media (300 mt di dislivello)
 Luogo di partenza: Chiesa di Crespignaga
 Orario di partenza: 9.00
 Telefono: 0423 565898

In questa città trovi

 Produttori di olio: 60
 Aziende olivicole: 60
 Frantoi: 4
 Eventi dedicati all'olio:

2


 Ricetta tipica a base di olio EVO:

Carpaccio di manzo con finferli marinati, morlacco e olio EVO


Cerca la città dell'Olio
che partecipa alla
Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi