Domenica 24 ottobre 2021
in 134 città dell'olio italiane

Levanto (SP)



Levanto è una delle più belle mete turistiche della riviera di levante, è sinonimo di mare, vacanze e dolce clima. Viene apprezzata sia da italiani cha da stranieri e viene denominata la porta delle Cinque Terre. E’ il punto di partenza perfetto per visitare le Cinque Terre. Questo paese offre ai turisti un’ ampia baia, aree verdi con giardini, strutture di ricezione come hotels, bed and breakfast, negozi e un’ampia scelta di ristoranti. E’ una cittadina famosa, con sentieri lungo la costa e verso l’entroterra, tra piccole frazioni che nascondono sapori della tradizione in un paesaggio di natura incontaminata. Il suo caratteristico centro storico medioevale si raccoglie attorno alla Chiesa di S. Andrea e al colle di S. Giacomo con interessanti palazzi dei secoli XVII e XVIII. Levanto è una cittadina di 5.600 abitanti situata sulla costa ligure orientale, al confine con le Cinque Terre, con le quali condivide ampie zone del Parco Nazionale e dell’Area marina protetta. L’ampia vallata di olivi, vigneti e macchia mediterranea, solcata da 80 chilometri di sentieri che uniscono 18 borghi medievali tra di loro e con il fondovalle, si apre su un litorale di sabbia e ciottoli dotato di moderni stabilimenti balneari e di servizi per la nautica che nel 2016 sono valsi al paese il conferimento della Bandiera Blu. L’economia poggia sostanzialmente sul turismo, con flussi in costante aumento, anche grazie alla filosofia “slow” che ha innescato investimenti nella riqualificazione del centro storico (con conseguente pedonalizzazione viaria e creazione di percorsi sentieristici lungo le mura medievali) e dei borghi collinari, nella trasformazione dell’ex linea ferroviaria in un percorso ciclopedonale di 5 Km sul mare che unisce Levanto, Bonassola e Framura, nell’attivazione di un efficiente servizio di raccolta differenziata “porta a porta” dei rifiuti, nello sviluppo di una ricettività diffusa e di una rete commerciale e di servizi che fanno del paese il centro logistico della riviera spezzina e dell’entroterra. Ricco il calendario delle manifestazioni, che copre gran parte dell’anno. Dalla musica classica (con il Festival “Amfiteatrof”, la Rassegna corale e la Rassegna organistica) a quella moderna, dalle passeggiate enogastronomiche (“La Mangialunga” lungo i sentieri tra i borghi collinari e il “De Gustibus Tour” nel centro storico) agli eventi culturali, dalle iniziative sportive ai mercatini (artigianato, antiquariato, hobbistica, florovivaismo, prodotti agricoli a Km zero), alle feste in spiaggia. Olio, vino e miele sono produzioni di alta qualità; la cucina tipica spazia dalle torte di verdure (da segnalare il “Gattafin”, una frittella di erbe di campo e formaggio) ai piatti di pesce, mentre nelle pasticcerie si trovano i dolci tradizionali.

INFO PERCORSO

L’itinerario prende il via Domenica 24 Ottobre 2021, con ritrovo alle ore 10:30, presso il Piazzale della Chiesa Parrocchiale di N.S. della Guardia. Realizzata dall’Architetto Arturo Danusso la Chiesa Parrocchiale sostituì la Cappellina provvisoria e venne solennemente consacrata dal Vescovo Stella il 1 Luglio 1958. Seguendo l’Antica Via dei Monti, fino alla Loc. Pian di San Rocco, il cammino prosegue verso la frazione di Ridarolo sita sull’estremità sud del crinale che, partendo da San Bartolomeo, separa la valle delle Ghiare da quella di Gallona a circa 104 s.l.m. Qui, proprio all’inizio dell’abitato, si erge maestosa, su un alto sagrato, la Parrocchia di San Giovanni Battista del sec. XIV (con ampliamenti dei sec.XVI e XVIII). Dopo una breve sosta si giunge a San Bartolomeo ove è situata l’omonima Chiesa ( sec. XV) e, percorrendo il versante della collina, si arriva all’abitato di Legnaro. Il suggestivo borgo, con il suo panorama mozzafiato, sarà la meta dei partecipanti alla Camminata. Attraversando i tradizionali “carrugi”, tra orti e uliveti, visita alla Parrocchiale di San Pietro al cui interno si trova un’interessante tavola del XVI sec, restaurata, raffigurante Sant’Antonio Abate, Santa Lucia ed un Santo Vescovo, oltre alla vasca battesimale marmorea (XVI sec.) ed il coro ligneo. Unito alla Parrocchiale, ma ad una quota inferiore, l’Oratorio della Madonna delle Grazie preceduto da un piccolo piazzale. Proprio a Legnaro è prevista la sosta all’Agriturismo Angiolina’s Farm: un’antica casa ligure vista mare, completamente ristrutturata nel rispetto della tradizione, che accoglierà i partecipanti con una degustazione comparata (a cura di un agronomo della Cooperativa Agricoltori della Vallata di Levanto) dell’olio dell’annata passata e quello di nuova spremitura e di vini locali Il rientro a Levanto è previsto per le ore 15:00 con bus navetta, in alternativa è possibile il rientro a piedi attraverso un percorso più breve che da Loc. Legnaro passando per Loc. Busco e Loc. Gallona permette di tornare al Piazzale di N.S. della Guardia.

NOTA – In caso di maltempo il ritrovo, per i partecipanti, è presso Piazza Cavour alle ore 10:30 da cui ha inizio un percorso guidato alla scoperta del centro storico di Levanto. Percorrendo Via Garibaldi e Via Guani, si giunge alla Chiesa intitolata a N.S. Assunta della Costa, all’Oratorio di S. Giacomo per poi proseguire in direzione dell’Ostello “Ospitalia del Mare”. Qui è prevista una breve sosta con visita alla Mostra permanente della Cultura Materiale e spiegazione delle arti e mestieri antichi. Raggiunta la fermata del bus, sita in Via Jacopo da Levanto, i partecipanti verranno trasportati con bus navetta presso la sede della Cooperativa Agricoltori della Vallata di Levanto per una degustazione comparata dell’olio dell’annata passata e quello di nuova spremitura nonchè di vini locali. Il rientro a Levanto è previsto per le ore 14:00 con bus navetta.

Itinerario

 Tempo di percorrenza: 2 h/2h 30 min
 Difficoltà: Media
 Luogo di partenza: Piazzale Chiesa Parrocchiale di N.S. della Guardia
 Orario di partenza: 10.30
 Info: iat.levanto@libero.it
 Telefono: 0187 808125

Cerca la città dell'Olio
che partecipa alla
Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi