Domenica 28 ottobre 2018
in 120 città dell'olio italiane

Castellina in Chianti (SI)


Castellina in Chianti è situata proprio al confine tra il versante senese e quello fiorentino dell’area chiantigiana, in una posizione strategica lungo l’attuale S.R. 222 che collega Siena e Firenze. La storia di Castellina in Chianti affonda le sue origine all’epoca degli Etruschi: il Tumulo di Montecalvario e la Necropoli del Poggino sono le tracce ancora oggi visibili di una comunità etrusca stabilita nella campagna di Castellina in Chianti dal V secolo a.C.. Dal Medioevo, il borgo tra Siena e Firenze è al centro di importanti eventi storici: grazie alla sua posizione strategica Castellina diventa presidio di Firenze, entra a far parte della Lega del Chianti e si afferma come capoluogo di uno dei Terzieri. Al centro delle lotte tra le Repubbliche di Siena e Firenze, il borgo viene fortificato dalla cinta muraria esagonale ancora oggi visibile. La nascita della Comunità di Castellina in Chianti coincide con la fine della Lega del Chianti ed ancora oggi conserva il fascino di un glorioso passato. La leggenda del Gallo Nero è legata a Castellina in Chianti: per porre fine alla contesa del territorio del Chianti, le Repubbliche di Siena e Firenze escogitarono una corsa tra cavalieri con partenza al canto del gallo. I senesi rimpinzarono un gallo bianco per farlo cantare più forte, mentre i fiorentini scelsero un gallo nero che lasciarono a digiuno. Il gallo nero, affamato e stremato, anticipò il sorgere del sole con un canto fortissimo che mise in cammino il cavaliere fiorentino fino alla zona di Fonterutoli a Castellina in Chianti.

INFO PERCORSO

La Camminata partirà dal capoluogo e si snoderà verso la valle che si apre sulla Val d’Elsa ad un’altitudine media di circa 450mt s.l.m. Attraverseremo la campagna circostante passando dalle località Ferrozzola, Rocca, Palazzolo, Casanovina, Caselle (con visita alla cantina, degustazione vino accompagnata dalla fettunta), San Niccolò e Poggiolo per rientrare nel centro storico del capoluogo dove ai partecipanti sarà offerta una frugale colazione con degustazione di olio DOP: Nel capoluogo sarà presente anche un punto espositivo riservato ai produttori di olio del territorio comunale dove tutti, partecipanti e non, potranno degustare le diverse varietà del prodotto locale ed eventualmente acquistarlo direttamente dai produttori. Durante il tragitto i partecipanti potranno godere di una straordinaria vista su tutta la Val d’Elsa con le mura di Monteriggioni, le torri di San Gimignano ed i soffioni boraciferi di Lardello. In tutta questa zona si produce olio extra vergine di oliva Chianti Classico DOP grazie alla varietà di piante di olivo frantoio, moraiolo e pendolino. Si prevede la partecipazione di abitanti della zona che potranno descrivere i luoghi e divulgare storia e consuetudini locali. 

Itinerario

 Tempo di percorrenza: 2h
 Lunghezza del percorso: 7km
 Difficoltà: Difficile
 Luogo di partenza: Casa dell’acqua - Via Martiri di Montemaggio
 Orario di partenza: 8.30
 Info: anagrafe@comune.castellina.si.it
 Telefono: 0577 742339

In questa città trovi

 Produttori di olio: 132
 Aziende olivicole: 132
 Frantoi: 4
 Eventi dedicati all'olio:

6


 Ricetta tipica a base di olio EVO:

Ribolita

Panzanella


Cerca la città dell'Olio
che partecipa alla
Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi