Domenica 24 ottobre 2021
in 134 città dell'olio italiane

Venafro (IS)



“Il passeggiero che giunge a Venafro non può evitare una tempesta di pensieri nella sua mente, e forti emozioni nel suo cuore. Egli calca una terra monumentale”. Così scrive Vincenzo Lomonaco in “Poliorama Pittoresco” (1837-1838) ed in effetti è questa la sensazione che da la città molisana.  E’ la porta del Molise per chi viene da ovest e una delle città più importanti, ricca di bellezze storico-artistiche. L’abitato è circondato da campi di ulivo, con piante secolari da cui è prodotto un olio di qualità, citato anche dai grandi scrittori latini: Varrone, Plinio il Vecchio, Strabone, Orazio, Marziale e Giovenale. E ancora oggi la qualità della produzione è unanimemente riconosciuta.

INFO PERCORSO

Il raduno è previsto alle ore 10.00 presso Piazza Antonio De Curtis, antistante Castello Pandone. La passeggiata comincia a svilupparsi nel centro storico di Venafro e, giunti a Piazza Annunziata, prosegue attraverso una piccola e strettissima viuzza (La Portella) nel Parco Regionale dell’Olivo. Si imbocca l’antica mulattiera (recentemente ripristinata con un progetto del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Molise) che con un tragitto a mezza costa panoramico e dominato dalla Torricella, avamposto medievale, raggiunge la zona del Campaglione. Di qui si ridiscende attraverso gli oliveti, tra cisterne di ville rustiche romane e mura megalitiche. Ci soffermeremo tra i terrazzamenti ciclopici che secondo alcuni autori costituiscono la basis villa della villa rustica ddi Castone il Censore. Quest’ultimo prese di riferimento l’olivicoltura venafrana per le prime vere regolamentazioni sull’acquisto e vendita di olio e olive della storia. Siamo quindi in un luogo nevralgico dell’Olivicoltura antica mediterranea. Si raggiunge poi il Giardino degli Olivi patriarchi italiani e si percorrono poi i campi e oliveti con piante centenarie ed un’area rurale dedicata all’asino. La passeggiata si conclude con degustazioni o olio di Venafro e la possibilità. di consumare un pranzo a sacco in maniera autonoma (viste le precauzioni per la Pandemia in corso). Nel. pomeriggio sarà possibile visitare con un biglietto unico. ridotto sia il Museo archeologico di Venafro che gli interni del Castello Pandone, dalla cui terrazza sommiate si gode un panorama che spazia dal giardino rinascimentale al territorio del Parco.

Itinerario

 Tempo di percorrenza: 3h
 Difficoltà: Media
 Luogo di partenza: Piazza Antonio De Curtis (Castello Pandone)
 Orario di partenza: 10.00
 Info: info@parcodellolivodivenafro.eu
 Telefono: 338 8618979

In questa città trovi

 Produttori di olio: 200
 Aziende olivicole: 280
 Frantoi: 1
 Eventi dedicati all'olio:

Venolea

Anima Paesana

Sapori e Tradizioni (alla frazione Ceppagna)


 Ricetta tipica a base di olio EVO:

Canascioni (Pizza di verdura) 

V’scuotti (biscotti) di Venafro all’olio d’oliva

Baccalà alla montanara

Patate alla montanara

Polenta verde con “caurigi” (cavoli)

Insalata mista con i biscotti venafrani sbriciolati

“Pezzata” a base di carne di pecora


Cerca la città dell'Olio
che partecipa alla
Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi