Domenica 28 ottobre 2018
in 120 città dell'olio italiane

Massa Lubrense (NA)



Massa Lubrense, provincia di Napoli. Dista ca. 6 Km da Sorrento e ca. 54 km da Napoli. Il territorio è suddiviso in 17 frazioni, oltre il capoluogo. Il territorio lubrense è stato abitato fin dalla preistoria, come testimoniano resti archeologici di epoca neolitica. Il ritrovamento di una incisione rupestre in lingua osca presso Punta Campanella, attesta l’ubicazione di un tempio dedicato ad Atena in età romana. Massa Lubrense, un tempo annessa al Ducato di Sorrento, sotto il dominio del Viceregno spagnolo nella seconda metà del ‘500 fusoggetta agli attacchi dei turchi e venne rafforzata la rete di torri che caratterizza ancora oggi la costa. Con il Regno dei Borboni (1734-1860) la città conobbe un incremento delle attività agricole, commerciali e mercantili e durante il “decennio francese” (1806-1815) assunse una funzione strategica per la difesa del regno. Da Massa Lubrense nel 1808Gioacchino Murat diresse la riconquista di Capri occupata dagli inglesi. Nel territorio vi sono numerose chiese con pavimenti del ‘700 napoletano; degne di menzione sono quella di S. Agata sui due Golfi, con l’altare decorato in lapislazzuli e madreperla di scuola fiorentinadel XVII secolo, quella di Marina Lobra, con l’artistico cassettonato ligneo e arredi sacri del XVI secolo, l’ex Cattedrale di Massa centro. Il Comune è sede dell’Area Marina Protetta Punta Campanella, istituita nel 1997 per la tutela e la protezione delle coste e dei fondali. Luoghi dove la natura ha un fascino particolare sono la Baia di Ieranto, il Monte S. Costanzo, Punta Campanella. Dovunque è visibile la macchia mediterranea con i suoi profumi e colori.

INFO PERCORSO

La camminata, guidata dalla Pro Loco di Massa Lubrense, prevede un percorso ad anello che attraversa una delle parti più suggestive del territorio massese, caratterizzato da giardini affacciati sul mare e piccoli centri dal cuore ricco di storia e di arte. La passeggiata prende inizio dalla centralissima Piazza Vescovado per poi scendere, attraverso l’antica strada che conduceva al piccolo porto di Massa Lubrense, verso il centro storico dove si erge un seicentesco torrione che domina l’area, costruito per volere dei frati gesuiti che accanto ad esso vi avevano un Collegio. La camminata prosegue verso la frazione di Santa Maria, sede fino al 1465 degli Uffici Civili e di Giustizia. Attraverso Via del Rosario si giunge al borgo di Schiazzano. Il paese, immerso tra uliveti e limoneti, si sviluppa intorno alla chiesa del Santissimo Salvatore che presenta un bellissimo pavimento maiolicato in stile settecentesco. Il percorso da Schiazzano giungerà a San Francesco dove maestoso spicca il portale in tufo di ingresso della chiesa e del convento ad essa connesso. Le sorgenti che copiose percorrono la zona la rendono estremamente fertile e, infatti, numerose sono le colture di ortaggi che si accompagnano ai campi di ulivo e ai pergolati di limoni. Da San Francesco la discesa riconduce dolcemente verso la Piazza Vescovado, punto di partenza della camminata.

 

 

Itinerario

 Tempo di percorrenza: 4h
 Lunghezza del percorso: 6.7km
 Difficoltà: Media
 Luogo di partenza: Piazza Vescovado – Massa Lubrense (Na)
 Orario di partenza: 9.00
 Info: prolocolubrense@gmail.com
 Telefono: 081/5339021

Cerca la città dell'Olio
che partecipa alla
Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi