Domenica 25 ottobre 2020
in 56 città dell'olio italiane

Forenza (PZ)



Luogo ricco di storia e leggenda, circondato da boschi e terre fertili, finestra su paesaggi indimenticabili, Forenza sorge nel cuore del Vulture, su una collina nella valle del Bradano, a nord dell’Appennino Lucano. Il colle su cui è adagiato il delizioso centro abitato della provincia di Potenza domina l’intera valle ed è denominato “Balcone delle Puglie”, perché da qui si può ammirare, oltre al Monte Vulture, il panorama del Tavoliere delle Pugliese, fino al Gargano. Una volta in paese è subito evidente, nelle architetture, la successione delle diverse epoche di costruzione che hanno interessato il paese. La parte antica è suddivisa tra il pianoro, risalente al periodo alto-medioevale, la prima parte della costa del colle, sotto il pianoro, su cui si sviluppa la città medievale delimitata dalle mura, e la mezzacosta, con gli insediamenti sei-settecenteschi, fuori le mura. Strade irregolari e strette accolgono il visitatore, i cui tratti rimandano alla cultura contadina del borgo, dove sensazioni uniche sono vivibili attraversando i vicoletti ora chiusi ora panoramici sul territorio che circonda Forenza. Non meno emozionante è l’impatto con la splendida natura che “abbraccia” il paese per la bellezza del paesaggio e la possibilità di attraversarlo durante appassionanti escursioni. Perdersi tra i vicoli di Forenza, ora chiusi, ora aperti, può essere un’esperienza affascinate, ma l’intero borgo è un prezioso scrigno che si schiude agli occhi del visitatore. I resti di quelle che una volta erano le mura angioine (XIII sec.), le torri e i terrazzamenti ancora inglobati negli edifici conferiscono al paese un’atmosfera incantevole che avvolge Salita Calvario, lungo via dell’Arco, vico Tre Santi, via Tre Santi, fino a Corso Umberto I. Avventurandosi poi nel centro storico, percorrendo via Roma, si incontra la Casa Contadina, che ospita una delle più singolari collezioni etnografiche della nostra regione. Di straordinaria bellezza è il prezioso patrimonio sacro consistente in diverse chiese, alcune delle quali, come quelle di San Nicola, dell’Annunziata e del Crocifisso, ospitano una mostra itinerante che attesta la splendida stagione artistica che ha interessato Forenza tra XVII e XVIII secolo. Città dell’olio ma anche del Vino, Forenza offre un paniere di prodotti tipici dal gusto antico e unico. Prodotto di alto livello qualitativo è l’olio extravergine di oliva, proveniente dalle numerose aziende olivicole del luogo, come rinomato è il buon vino Aglianico Doc, che nasce da un’accurata selezione di uve di altissima qualità lavorate in attrezzate cantine locali. Dall’aroma particolarmente intenso ed equilibrato, ha un caratteristico profumo delicatamente fruttato, è invecchiato in piccole botti di rovere e successivamente maturato in bottiglia. Ottimi a Forenza sono anche i formaggi come il pecorino ottenuto esclusivamente da latte intero di pecora raccolto da allevamenti locali, la cui alimentazione è costituita da pascoli nell’area interna delle colline lucane. A pasta semidura e friabile, il gustoso formaggio ha un sapore intenso e saporito.

FONTE: BASILICATA TURISTICA

INFO PERCORSO

L’itinerario seguirà le due più importanti contrade olivicole del territorio:  C.da Monte e C.da San Martino. Saranno coinvolte due guide locali: Un agronomo per la descrizione agricola del paesaggio e uno storico che evidenzierà durante la camminata la storia dei luoghi visitati. Ultima tappa del percorso sarà la degustazione dei prodotti tipici. In caso di condizioni avverse si effettueranno visite guidate presso il frantoio Saluzzi, La “Casa Contadina”, le cantine del centro storico e la Chiesa del SS. Crocifisso.

Itinerario

 Tempo di percorrenza: 4h
 Difficoltà: Facile
 Luogo di partenza: Frantoio oleario Saluzzi - C. da Scalelle – Forenza (PZ)
 Orario di partenza: 8.00
 Info: agricolasaluzzi@gmail.com
 Telefono: 3384101833

Cerca la città dell'Olio
che partecipa alla
Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi