Domenica 29 ottobre 2023

Rosignano Marittimo (LI)



Rosignano Marittimo, capoluogo di sette frazioni, si trova al centro di una costa ricca di aspetti naturalistici mediterranei, che tanti pittori macchiaioli hanno immortalato. Gli Etruschi ne fecero un porto commerciale, mentre i romani vi venivano in vacanza e oggi Rosignano ha ottime strutture ricettive adatte a tutte le esigenze. Scogliere e piccole cale, arenili sabbiosi, pinete: questi sono i panorami di questo tratto di costa toscana. Altri centri sono a poca distanza: Rosignano S., centro economico con il nuovo porto turistico, Vada con le sue spiagge bianche e antico porto etrusco e luogo di vacanza in epoca romana, i deliziosi centri collinari di Gabbro, Castelnuovo M.dia, Nibbiaia ed infine, Rosignano M.mo con il suo imponente castello ed il centro storico, dove si trova l’importante Museo Archeologico.Nell’entroterra si scoprono borghi medievali rimasti intatti, paesaggi e spaccati di campagna largamente coltivata e tipicamente toscana, dove le tradizioni sopravvivono e la cucina offre ottimi piatti arricchiti da buon olio e buon vino. I sentieri guidati delle pinete e dei parchi sono perfetti per gli amanti del trekking e della bicicletta.

PERCORSO 

Siamo arrivati alla settima edizione della “Camminata tra gli olivi” e si rinnova l’occasione per far conoscere ai cittadini “camminatori” una nuova area del territorio rurale comunale. Dopo avere visitato le altre frazioni del Comune, quest’anno la scelta è caduta su Castelnuovo della Misericordia, ridente borgo rurale che lega il suo nome ad una antica Istituzione pisana, la Pia Casa della Misericordia, che qui ebbe vasti possedimenti fondiari (Tenimento di Camaiano, comprendente tre tenute: Gabbro, Castelvecchio, Castelnuovo) a partire dal secolo XIV per lascito testamentario del conte Bonifazio Novello della Gherardesca. Il punto di ritrovo è previsto nell’ampio parcheggio adiacente alla Via Giovanni Falcone, dove ha inizio la nostra passeggiata. Fatti pochi metri il paesaggio si apre a sud verso il piccolo borgo di Castelvecchio, già sede di un castello medievale (Castello di Camaiano, detto “vecchio” nel 1186), distrutto dal terremoto del 1846 e di cui restano oggi pochissime tracce.  Attraversata la piazza di Castelnuovo antistante la seicentesca chiesa di S. Stefano, andiamo a visitare il castello “nuovo” (prima citazione nel 1041) che ancora conserva l’impianto originale “a corte chiusa, con unica porta d’accesso” e al cui interno è riconoscibile l’abside della chiesa castrense di S. Stefano (prima citazione nel 1107).  La passeggiata prosegue in direzione del Gabbro (che non raggiungeremo!) lungo una viabilità certamente presente nel medioevo e forse già tracciata in età romana. Incontreremo luoghi con antichi toponimi (Cafaggio, Cesari) e evidenze medievali (oratorio di San Martino sec. XII, sito della scomparsa pieve di Camaiano sec. X). Attraverseremo botri a guado (S. Giorgio, S. Martino, Scaforno) e un ponte settecentesco (Riardo). Interessante il manto vegetale che riveste gli argini di questi corsi d’acqua composto da canneti e essenze a legno morbido (pioppi, salici, frassini); insieme alle siepi campestri esso svolge una importante funzione di corridoio ecologico all’interno dell’agroecosistema. Durante la passeggiata avremo modo di apprezzare il paesaggio agrario tipico delle nostre colline che vede il bosco e la macchia primeggiare sui rilievi più aspri, la vite e l’olivo sui pendii più dolci e il seminativo nelle aree vallive. Ci soffermeremo in uno dei numerosi oliveti, alcuni di antico impianto (Fattoria di Paltratico), presenti lungo il cammino e ne illustreremo le caratteristiche.  Alla fine della passeggiata è prevista la degustazione con prodotti agricoli della zona nel locale dell’Area Feste “Il Sorbetto” in via del Sorbetto a Castelnuovo M.dia. Ad accompagnare i partecipanti durante la “Camminata” saranno presenti la Dott.ssa Edina Regoli, Direttrice del Museo Civico Archeologico del Comune di Rosignano Marittimo e il Dott. Roberto Branchetti, Agronomo ed esperto conoscitore del nostro territorio, che soddisferanno le varie domande e le curiosità delle persone aderenti all’iniziativa.

In caso di maltempo l’evento sarà rimodulato per essere svolto in un ambiente chiuso.

Itinerario

 Tempo di percorrenza: 3h 30 min
 Lunghezza del percorso: 6-7 Km
 Difficoltà: Media
 Luogo di partenza: Parcheggio adiacente via G. Falcone, Castelnuovo M.dia.
 Orario di partenza: 9.00
 Info: a.galeota@comune.rosignano.livorno.it
 Telefono: 0586-724506 - 0586-724321

In questa città trovi

 Produttori di olio: 40
 Aziende olivicole: 40
 Frantoi: 6
 Eventi dedicati all'olio:

Nel corso dell’anno vengono realizzate numerose iniziative sull’enogastronomia, soprattutto nel periodo primaverile estivo: la rassegna “Mangia in Giro”, che tocca varie frazioni del Comune (Foodies Festival con prodotti street food, a Castiglioncello, “De’ Pizza festival” a Vada, “Non si frigge con l’acqua” a Rosignano Marittimo e “A Maggio c’è il Formaggio” a Gabbro),   numerose sagre (del galletto, del crostino, del cinghiale, del pane e della pastasciutta, dello stoccafisso), la “Festa del Pesce”, la “Festa del senza glutine”. Negli scorsi anni (periodo ottobre-novembre) si è svolta la manifestazione “VerdeOro, Olio d’Oliva e Dintorni”, nell’ambito della quale si sono svolte cene tematiche, stand produttori locali ed esteri; nell’edizione 2018 si è tenuto il Campionato del Mondo di Bruschetta. 


 Ricetta tipica a base di olio EVO:

Bruschetta

 


Cerca la città dell'Olio
che partecipa alla
Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi