Domenica 29 ottobre 2017
in 119 città dell'olio italiane

Sulzano (BS)



Sulzano è un piccolo comune che si affaccia sul Lago d’Iseo, in provincia di Brescia, ed è diventato famoso in tutto il mondo grazie all’opera di Christo, che con i “The Floating Piers”, le passerelle galleggianti, ha attirato turisti da tutti il mondo, curiosi di provare l’esperienza unica di “camminare sull’acqua”. Le passerelle galleggianti ora non ci sono più, perché artista e comune avevano pattuito che l’installazione restasse per poche settimane, eppure molti italiani oggi hanno scoperto la bellezza di Sulzano e vogliono visitarla. La zona dove ora sorge Sulzano fu abitata già in epoca romana. Il nucleo principale del paese un tempo era Martignago, mentre Sulzano ne era solo lo scalo lacustre. Nel Medioevo le terre sulzanesi erano di proprietà del monastero bresciano di Santa Giulia; fino al ‘700 furono di proprietà dei feudatari Oldofredi di Iseo. Anche qui, fino all’800, come nei paesi limitrofi, si diffuse la lavorazione della lana e delle coperte. Il Lezze ci ha tramandato che nel 1610 Sulzano aveva 200 abitanti, e non aveva né muraglie né castello. C’erano otto calchere per la calce in cui erano impiegate numerose persone mentre nel bosco lavoravano i carbonai. Dopo l’800 ai lanifici subentrarono i retifici, poichè alcuni artigiani di Montisola preferirono trasferirsi sulla terraferma per facilitare i trasporti.Gli amanti della vela trovano a Sulzano il necessario per praticare al meglio questo sport. Consolidata è infatti la tradizione velica del lago d’Iseo, di cui è portabandiera l’Associazione Nautica Sebina di Sulzano. Sul Sebino, grazie ai venti che non mancano mai, si fa vela ovunque e ci sono rinomate scuole. Da Sulzano, si può anche scegliere di andare verso la montagna, attraverso rustici e intatti paesaggi e vedute sul lago, oppure prendere il battello e fare il giro del lago d’Iseo. Fra le passeggiate più belle c’è quella che porta fino alla quattrocentesca chiesa di S. Maria del Giogo.

INFO PERCORSO

Il percorso prevede il giro di Monte Isola, che si staglia in mezzo al Lago di Iseo. I partecipanti potranno raggiungere l’isola con i battelli da Iseo e Sale Marasino. Il punto di ritrovo sarà a Monte Isola, presso la frazione di Carzano, dove visiteranno il frantoio. Da lì, cammineranno per 9 km alla volta della loc. Peschiera Maraglio, dove pranzeranno con menu degustazione a base di prodotti locali. Per coloro che preferissero ulteriori tragitti, son suggeriti i percorsi tra gli oliveti della Via Valeriana (percorso trekking tra Iseo e Pisogne, con sbocchi sui centri abitati e sui porti). Il rientro è previsto sempre in battello ad orari scelti dai partecipanti. Il territorio del lago di Iseo e Monte Isola ne è parte integrante è attivo nella coltivazione di olivi e quindi nella produzione di olio. Solo Monte Isola vanta 17 mila piante, considerando la superficie di 12 km2. Lungo il percorso incontriamo oliveti giovani e piante tradizionali che hanno sempre caratterizzato il panorama del territorio di Monte Isola che gode di un clima particolarmente favorevole. Le piante sono allevate a vaso policonico e sono presenti le varietà tipiche della D.O.P. Laghi Lombardi – sottozona Sebino: Leccino, Frantoio e Pendolino. Il percorso ad anello sull’isola permette di vedere da vicino gli oliveti e di visitare appunto il frantoio con la degustazione dell’olio appena molito.

Itinerario

 Tempo di percorrenza: 2h
 Lunghezza del percorso: 9km
 Difficoltà: Facile
 Luogo di partenza: Frantoio di Carzano di Monte Isola (BS)
 Orario di partenza: Traghetti da Iseo e Sale Marasino dalle 10.15 circa e arrivo a Carzano alle 10.30
 Info: info@cmsebino.bs.it
 Telefono: 030986314 int. 6

Cerca la città dell'Olio
che partecipa alla
Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi