Domenica 29 ottobre 2017
in 119 città dell'olio italiane

San Dorligo della Valle Dolina (TS)



Il Comune di San Dorligo della Valle/Dolina conta circa 6.000 abitanti la maggioranza dei quali di madrelingua slovena. Le origini del borgo, molto antiche, risalgono al periodo della dominazione romana tra il I secolo a.C. ed il I secolo d.C.  Il centro abitato di San Dorligo ha ripristinato, all’inizio degli anni 2000, il nome originario Dolina; il nome del comune è però rimasto immutato. Da visitare, per lo straordinario interesse faunistico e morfologico, la Val Rosandra e l’acquedotto romano.Nel comune di San Dorligo della Valle-Dolina sono piantati 80 ha dei 120 ha della provincia di Trieste (66 %) delle piante di olivo; corrispondente ad un quarto della superficie degli uliveti della Regione Friuli Venezia Giulia. La produzione annua degli olivi raggiunge ai 700.000 kg. Le coltivazioni specializzate si rinvengono in tre zone: la più vecchia è la coltivazione del Monte Usello a Bagnoli della Rosandra, di recente si sono formati oliveti specializzati sulla Dolga krona, il tutto tra le zone di Bagnoli della Rosandra, Caresana ed Aquilinia. Per la maggior parte si coltiva l’olivo bianchera istriana-istrska belica.  La coltivazione avviene nelle aziende agricole a conduzione familiare (attorno 20 aziende produttrici).

INFO PERCORSO

La Camminata tra gli oliveti situati nella zona centrale del territorio comunale ha inizio dalla località Bagnoli della Rosandra-Boljunec con la visita dei resti dell’antico frantoio di Bagnoli. Il percorso proseguirà verso Log e Puglie di Domio-Pulje e prevederà la sosta presso l’azienda agricola didattica di Alice Crepaldi, prima di rientrare verso Bagnoli della Rosandra, passando per il centro di Dolina dove ci si fermerà al vecchio frantoio dove presso l’Oil bar i visitatori potranno assaggiare gli oli di tutto il territorio. I partecipanti percorreranno un piacevole e facile percorso tra gli oliveti di alcune delle più importanti aziende locali, dove verranno accolti dai stessi proprietari per un saluto, avendo lungo il percorso la possibilità di osservare e anche partecipare alla raccolta delle olive. I partecipanti saranno accompagnati da guide naturalistico-storiche e da un esperto dell’olivicoltura locale. Nella giornata di sabato 28 ottobre, invece, si svolgerà l’ormai tradizionale inizitiva promossa dall’Amministrazione comunale per accogliere tutti i nuovi nati del comune. I piccoli cittadini, nati  tra il 1° maggio 2016 e il 30 aprile 2017, in mattinata si riuniranno con le proprie famiglie davanti alla sede comunale dove verranno raccolte le olive delle piante comunali. Dopo la raccolta, prevista tra le 10.00 e le 11.00, le olive saranno conferite al frantoio dell’Agricola di Trieste/Kmetijska zadruga dove sarà possibile assistere alla spremitura, e dove ogni bambino riceverà in dono una pianta d’olivo, in segno di benvenuto e di buon auspicio per il futuro.

Itinerario

 Tempo di percorrenza: 3h
 Lunghezza del percorso: 6/7km
 Difficoltà: Facile
 Luogo di partenza: Centro visite della Riserva naturale della Val Rosandra-Dolina Glinščice, Bagnoli della Rosandra-Boljunec 507
 Orario di partenza: 9.30
 Info: maja.pecar@sandorligo-dolina.it
 Telefono: 040 8329232

Cerca la città dell'Olio
che partecipa alla
Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi