Domenica 29 ottobre 2017
in 119 città dell'olio italiane

Poggio Sannita (IS)



Poggio Sannita è un comune della provincia di Isernia di 753 abitanti denominati poggesi (o anche caccavonesi). Il territorio consta di una superficie di 21,76 kmq a 705 metri s.l.m., dominante la valle del fiume Verrino a sud-ovest; il comune risulta confinante all’Abruzzo nella zona a nord-est, confine naturale segnato dal fiume Sente.Situato nel cuore della Comunità Montana “Alto Molise”, Poggio Sannita dista 40 km da Isernia, 55 km da Campobasso, 60 km da San Salvo (CH); come da conformazione geografica, le maggiori risorse sono legate alle attività agricole, naturalistiche e ambientali. Il territorio oltre al centro urbano comprende diverse contrade: Sente, Valle del Porco, San Cataldo (sede della festa omonima), Rimanci, Quarto II°, Castel di Croce, Carapellese, Scalzavacca e Quarto I°. Il paese evidenzia oggi un forte calo demografico dovuto allo spopolamento legato all’assenza di occupazione. Il “Tratturello” caratterizza in maniera sostanziale il territorio, che, da sempre è stato sfruttato in modo compatibile e sostenibile con forme di agricoltura rispettose dell’ambiente e pronte ad essere incluse in un processo di produzione agro-alimentare e zootecnia, opportunamente certificata in termini di qualità. Così emerge una straordinaria rete di percorsi legati allo spostamento stagionale delle greggi (e dunque legati alla principale attività economica costituita dall’allevamento ovino, soprattutto, ma anche caprino, bovino ed equino) ma anche alla gran mole delle attività indotte e collaterali, oltre alle più generali esigenze di spostamento e controllo dell’intera fascia centro meridionale dell’Appennino in generale e del Molise in particolare.

INFO PERCORSO

Per densità di olivi Poggio Sannita è seconda solo a Venafro. Dal 1600 la coltivazione dell’olivo è la forma di economia più importante per la città. Il percorso prevede una immersione nel paesaggio locale che assomiglia a quello toscano con oliveti e vigneti posti ad una altitudine che va dai 200 ai 700mt. La guida – un tecnico agrario – illustrerà le caratteristiche del terreno da cui nasce l’olio a vocazione biologica di questa zona, che presenta una acidità inferiore allo 0,25%. Il percorso si concluderà con la visita adll’antico frantoio che risale proprio al 1600.

Itinerario

 Tempo di percorrenza: 2h
 Lunghezza del percorso: 2km
 Difficoltà: Media
 Luogo di partenza: Piazzale Edifici Scolastici
 Orario di partenza: 10.00
 Info: gorland18@gmail.com
 Telefono: 0865 770166 366 3683801

Cerca la città dell'Olio
che partecipa alla
Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi